Disturbi Evolutivi Specifici

Sono gli alunni che presentano:

  • disturbi specifici dell’apprendimento quali dislessia, disgrafia, discalculia e disortografia  (DSA);
  • deficit del linguaggio;
  • deficit delle abilità non verbali;
  • deficit di attenzione e iperattività (ADHD);
  • disturbi della coordinazione motoria (DCM);
  • funzionamento intellettivo limite (FIL);

Per essi la scuola elabora un piano di azione che preveda l’applicazione di adeguate strategie didattiche di insegnamento e l’utilizzo di strumenti compensativi o di misure dispensative per favorire l’apprendimento, scelti tra quelli riconosciuti dalla vigente normativa

Tale  progetto di azione si formalizza nella stesura, in accordo con la famiglia, di un Piano Didattico Personalizzato (PDP).

Direttiva e-Privacy dell’UE

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

Visualizza la Direttiva dell’UE

Visualizza l’informativa sulla privacy